Susana Solano

(Barcellona, Spagna, 1946)

Susana Solano è una scultrice spagnola, nota soprattutto per le sue opere di grandi dimensioni, spesso realizzate in lamiera e rete metallica. Dopo aver studiato alla Real Acadèmia Catalana de Bellas Artes de San Jorge, Solano inizia la sua carriera artistica come pittrice, sviluppando il suo caratteristico stile scultoreo solo alla fine degli anni ‘70. Le sue prime sculture sono realizzate con tele sospese. A metà degli anni ‘80 Solano passa a uno stile più minimalista e geometrico: in questo periodo inizia ad utilizzare altri materiali, tra cui il vetro e la rete metallica. Il suo lavoro esplora il rapporto dell’artista con lo spazio e la materia lasciando spesso visibili i segni del processo creativo, come la saldatura o la molatura. Nel 1980 tiene la sua prima mostra personale alla Fundació Joan Miró di Barcellona. Espone poi nel 1987 a Skulptur Projekte in Münster e documenta 8 a Kassel, e nel 1988 alla Biennale di Venezia. La prima mostra retrospettiva di Solano è allestita dal Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid nel 1992. L’opera di Solano è stata ampiamente esposta in tutta la Spagna, in Europa e negli Stati Uniti e i suoi lavori fanno parte di numerose collezioni pubbliche.