Sandro Chia

(Firenze, 1946)

Sandro Chia è un artista italiano, noto soprattutto per i suoi dipinti e le sue sculture neo-espressioniste, in cui la figurazione è caratterizzata da composizioni dinamiche e da un uso audace della linea e del colore. Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 1969. Dopo aver viaggiato in Europa, in Turchia e in India, si stabilisce a Roma nel 1970 dove inizia a esporre dall’anno successivo. Tra la fine degli anni ‘70 e l’inizio degli anni ‘80 assieme a Clemente, Cucchi, De Maria e Paladino, è uno dei principali esponenti del movimento neo-espressionista italiano battezzato Transavanguardia da Achille Bonito Oliva. Si trasferisce a New York dove vive per più di vent’anni e dove insegna alla School of Visual Arts di New York.
Le opere di Chia sono state ampiamente esposte in istituzioni di tutto il mondo, come la Tate Modern di Londra, lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Museo Rufino Tamayo di Città del Messico e la Nationalgalerie di Berlino. Chia ha partecipato a documenta 7 a Kassel nel 1980 e alla Biennale di Venezia.