Raffaello Biagetti

(Firenze, 1940 – Ravenna, 2008)

Raffaello Biagetti è stato una figura eclettica e visionaria che ha lavorato principalmente come pittore. Inizia la sua ricerca figurativa a Santarcangelo di Romagna, e si dedicherà alla pittura fino al 1975. Nel 1968 gli viene affidato l’incarico di gestire il negozio di mobili di famiglia a Ravenna. Con questa opportunità si trasferisce definitivamente a Ravenna e disegna la sua prima collezione di oggetti Sine loco. Dopo questa prima esperienza, nel 1973 Biagetti lavora a una seconda collezione: Terrae, una serie di oggetti in terracotta apparentemente poveri, che porta poi alle collezioni Ferro e Fuoco (1989) e Mostrilli (1998). Nei primi anni ‘80 Biagetti fonda a Ravenna il Museo dell’arredo contemporaneo. Questo progetto museale è stato ideato e realizzato con l’aiuto di Filippo Alison, Giovanni Klaus Koenig, Giuseppe Chigiotti ed Ettore Sottsass. La collezione è oggi conservata presso il Museo del Design 1880-1980 di Milano.